NORME COMPORTAMENTALI DEGLI STUDENTI

Scopo di queste note è fornire succinte e chiare indicazioni sul comportamento da tenere in caso di emergenza e di evacuazione. La possibilità che si verifichi una situazione di pericolo che renda necessaria l’evacuazione parziale o totale dell’edificio scolastico può manifestarsi per le cause più disparate. Gli eventi che potrebbero richiedere tale procedura sono generalmente i seguenti: · incendi che si sviluppano all’interno dell’edificio scolastico · crolli dovuti a cedimenti strutturali della scuola · ordigno esplosivo all’interno della scuola · evento sismico · emergenza tossico-nociva Sono state affisse nei corridoi della scuola ed in tutte le aule le planimetrie indicanti le uscite d’emergenza, le vie di fuga, i punti di raccolta fissati. Si raccomanda di familiarizzare con queste indicazioni per individuare e memorizzare la via di fuga appropriata da ogni ambiente dell’istituto. La conoscenza del tragitto e del comportamento da tenere permette di affrontare la situazione di pericolo con atteggiamento razionale e corretto, consentendo un’azione pianificata di spostamento da un luogo pericoloso ad un luogo sicuro. ORGANIZZAZIONE DEGLI ALLIEVI In ogni classe si individueranno alcuni ragazzi a cui attribuire le seguenti mansioni: Allievo APRI-FILA, con il compito di aprire le porte e,se il corridoio non è impegnato da altre classi, condurre i compagni verso l’area di raccolta; Allievo SERRA-FILA, con il compito di verificare che nessuno si attardi in aula e chiudere la fila; NORME DI COMPORTAMENTO AL SEGNALE D’ALLARME Per allertare l’intera popolazione scolastica è previsto l'utilizzo degli altoparlanti presenti in ogni aula con comunicazioni che indichino il tipo di emergenza, il tipo di evacuazione (parziale o totale) e cosa fare. Se necessario l’allarme potrebbe essere dato con il sistema porta a porta laddove siano necessarie comunicazioni specifiche per poche classi. Sono di seguito indicate le azioni che devono essere eseguite dagli allievi in caso di segnalazioni di pericolo. Atti da compiere appena avvertito l’ordine di evacuazione, gli allievi presenti nell’edificio devono immediatamente interrompere ogni attività ed apprestarsi all’esodo ordinatamente (ricorda che l’uscita di sicurezza più vicina è ad una distanza massima di 60 metri dalla porta dell’aula; anche camminando lentamente tale distanza si percorre in poco tempo). Mantenere l’ordine e l’unità della classe durante e dopo l’esodo. Tralasciare il recupero di oggetti personali (libri, zaini, ecc) prendendo solo, se a portata di mano, un indumento per proteggersi dal freddo disporsi in fila evitando il vociare confuso, grida e richiami camminare in modo sollecito, senza soste e senza spingere i compagni collaborare con l’insegnante per controllare le presenze dei compagni prima e dopo lo sfollamento attenersi strettamente alle indicazioni dell’insegnante i disabili, che dovranno lasciare l’aula per ultimi, vanno aiutati da due o tre compagni o dall’unità di personale incaricato e dall’eventuale insegnante di sostegno in caso di infortunio occorre segnalare subito il fatto all’insegnante Atti vietati usare l’ascensore rientrare nei locali marciare controcorrente al flusso di evacuazione e/o fermarsi nei punti di transito allontanarsi a piedi, con autovetture o altri veicoli

PROCEDURE OPERATIVE

NORME DI COMPORTAMENTO VALIDE PER OGNI CIRCOSTANZA Alla diramazione dell’allarme: Mantieni la calma Interrompi immediatamente ogni attività Lascia tutto l’equipaggiamento Incolonnati dietro l’apri-fila Ricordati di non spingere, non gridare e non correre Segui le vie di fuga indicate Raggiungi la zona di raccolta assegnata NORME DI COMPORTAMENTO IN CASO DI TERREMOTO Se ti trovi in luogo chiuso: Mantieni la calma Non precipitarti fuori Resta in classe e riparati sotto il banco, sotto l’architrave della porta o vicino ai muri portanti Allontanati dalle finestre, porte con vetri, armadi perché cadendo potrebbero ferirti Se sei nei corridoi, in bagno o nel vano scale rientra nella tua classe o in quella più vicina Dopo il terremoto, all’ordine di evacuazione, abbandona l’edificio senza usare l’ascensore e ricongiungiti con gli altri compagni di classe nella zona di raccolta assegnata Se sei all’aperto: Allontanati dall’edificio, dagli alberi, dai lampioni e dalle linee elettriche perché potrebbero cadere e ferirti Cerca un posto dove non hai nulla sopra di te; se non lo trovi cerca riparo sotto qualcosa di sicuro come una panchina Non avvicinarti ad animali spaventati NORME DI COMPORTAMENTO IN CASO D’INCENDIO Mantieni la calma Se l’incendio si è sviluppato in classe esci subito chiudendo la porta Se l’incendio è fuori dalla tua classe ed il fumo rende impraticabili le scale ed i corridoi, chiudi bene la porta e cerca di sigillare le fessure con panni possibilmente bagnati Apri la finestra e, senza esporti troppo, chiedi soccorso Se il fumo non ti fa respirare filtra l’aria attraverso un fazzoletto, meglio se bagnato, e sdraiati sul pavimento (il fumo tende a salire verso l’alto) Non spalancare mai una porta dietro cui è in atto un incendio: l’apporto improvviso di ossigeno alimenta le fiamme che possono investire il volto di chi si trova davanti alla porta. E’ possibile verificare la portata dell’incendio tastando la porta chiusa dall’esterno: se anche le parti superiori sono scottanti, la stanza è completamente investita dalle fiamme. NORME DI COMPORTAMENTO IN CASO DI NUBE TOSSICA Mantieni la calma Rientra immediatamente in classe, chiudi repentinamente ed accuratamente porte e finestre. Attendi aiuti ed istruzioni

CONCLUSIONE

E’ normale che una situazione di potenziale pericolo crei uno stato di tensione emotiva (negli studenti, ma anche negli adulti). In un sistema complesso e con alta concentrazione di persone, come la scuola, tale situazione può portare ad un comportamento con reazioni irrazionali (panico). Per fronteggiare efficacemente tale condizione, evitando reazioni pericolose per se e per la collettività, è necessario conoscere bene l’ambiente in cui l’emergenza si evolve (la planimetria dell’edificio e la disposizione delle vie di fuga), sapere che comportamenti mettere in atto (le procedure operative sopra elencate), essere preparati alla situazione (comportarsi come appreso nelle prove di evacuazione). Ricorda che la tua scuola è organizzata per affrontare situazioni di emergenza, è dotata dei necessari dispositivi di sicurezza e dispone di personale appositamente formato per fronteggiare tali emergenze. Durante l’anno scolastico il tuo Tutor svolgerà una lezione su questi argomenti dandoti tutte le informazioni necessarie e rispondendo alle tue domande. Verrà effettuata una prova di sfollamento che ti permetterà di prendere confidenza con i comportamenti che devi tenere (e servirà ai responsabili della sicurezza per testare il piano di evacuazione ed apportare le eventuali necessarie modifiche per il suo miglioramento). Come vedi sei un’attore importante del "progetto sicurezza" e pertanto ti chiediamo di collaborare in modo serio ed efficace.